CASA TILDE

Questa casa fu acquisita nel 1850 dai bisnonni dell'attuale proprietaria. Era già stata costruita nel 1830 utilizzando il materiale tipico di quell'epoca: sassi provenienti dal fiume Secchia e pietre artigianali della vecchia fornace Romani.

Venne ereditata nel 1938 dai nonni Vittorio e Tilde. Un anno dopo scoppiò la seconda guerra mondiale e in quel periodo vennero ospitati molti sfollati provenienti da Reggio Emilia e Modena. 
Quando la guerra ebbe fine, la casa ne era uscita illesa e all'arrivo delle truppe americane, Vittorio diede il permesso di allestire un campo base nel suo podere. Oggi questo tesoro di ricordi appartiene a Emanuela.

Quest'ultima, essendo molto legata alla storia di questa casa, ha deciso di ristrutturarla e grazie allo spazio di cui usufruisce ne ha fatto il Bed and Breakfast “CASA TILDE” in onore di sua nonna Tilde, fonte di ispirazione ed esempio per la sua forza di volontà e coraggio anche nei momenti più bui.